Per tutto quello che non riesco...

Sono fatta così, sono di quelli che se non riescono a svolgere tutti i compiti che si sono prefissati si sentono in colpa, o frustrati. Nonostante tutte le mie belle meditazioni e tutti i propositi, devo fare i conti con la mia natura: è difficile ridimensionare le prospettive, rivedere i progetti titanici, ritornare sulle mie decisioni.

Questi giorni mi hanno messa a dura prova. Il post influenze è stato una lenta ripresa, in cui le cose che si erano accumulate mi hanno spesso mandata in crisi.
Non ho scritto tutto quello che avrei voluto, non ho scattato tutte le fotografie che ho pensato, non mi sono dedicata la mio yoga come avrei voluto e come il mio lavoro avrebbe richiesto.
Non ho cucinato torte, non ho spolverato, non ho fatto lavatrici.
Non sono riuscita a prendere il momento con la filosofia necessaria, e questo è stato lo scotto più grande.

Però, come al solito, sono stata abbastanza fortunata da avere dei buoni e pazienti maestri attorno a me: i miei tre uomini, che mi sopportano nonostante tutto, che mi assecondano, che mi fanno sentire che "vado bene comunque, sempre."
Così, per tutto quello che non sono riuscita e che non riesco, per tutte le frustrazioni e i compiti non svolti, ho scoperto attimi bellissimi che, forse, non avrei vissuto se fossi stata impegnata a fare altro.

Mille giochi di fantasia con i bambini:





Momenti all'aperto, a curiosare, quasi in punta di piedi, per godermi gli spettacoli più diversi:





(Sì, sono arrivate! Amanda e Olivia, le due nuove compagne di Berenice!)

Attimi in casa, a far nulla di che, a farmi coccolare dai miei ometti- sul divano, con in mano il nostro primo gelato fatto in casa, davanti al primo piatto di pasta con cui sperimentare lo svezzamento:





E poi, tanti momenti da sola, a leggere:
- le poesie di Mary Oliver,
- il libro sul reiki di Pamela Miles,
- due nuovi blog che ho scoperto con grande gioia, Knitting and Cakes e Shams- Assabah.

Per tutto quello che non riesco c'è sempre una sorpresa. Questo dovrebbe essere il mantra della settimana che sta per iniziare, o il mio mantra di sempre.

Per camminare insieme

Per crescere insieme



16 commenti:

  1. Cercherò anche io di seguire questo mantra. Buona settimana!

    RispondiElimina
  2. Credo che di questo mantra abbiamo bisogno un pò tutte!
    Grazie. :)

    Rita Gaglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Rita! grazie di aver scritto qui!

      Elimina
  3. Grazie per questa condivisione! Adesso mi sento un pò meno frustrata, per gli stessi motivi, anche io!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denise cara, credo sia un male comune, questo! però non smette di colpirmi, sarà una sindrome di noi donne, che aumenta se siamo mamme...

      Elimina
  4. grazie a te di aver scritto, ti abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Noi super eroi pensiamo di poter fare tutto. Ci prefissiamo mille obiettivi che poi riusciamo ad attuare se non in piccolissima parte. Ma il nostro essere eroi è anche questo: saper accettare questi limiti come facenti parte della nostra natura, accettarli e andare avanti.
    Un passo alla volta, dobbiamo abituarci a fare un passo alla volta e a non programmare troppo. Finito un passo ne facciamo un'altro arrivando dove riusciamo ad arrivare senza crearci stress o ansia.
    Ti auguro una settimana piena di luce
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vladimir e le uova scintillanti alla Priscilla la Regina del Deserto mi ha fatto morire dal ridere. Certo che conosco il film, un'opera d'arte!
      ciau

      Elimina
    2. che fantastico augurio! grazie delle belle parole.

      Elimina
  6. Ma forse quelle come noi vengono da un altro pianeta, dove le giornate duravano tre volte tanto e ancora non ci siamo rassegnate alle 24ore della Terra ; )
    Ci sto lavorando anch'io e mi serve seguire questo mantra.
    Buona settimana a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse, e da un pianeta molto lontano da qui...

      Elimina
  7. Bellissimo mantra, difficile da interiorizzare, ma da tenere sempre a mente.
    Ultimamente nei we mi sto sforzando di dedicare tempo al dolce far nulla, al non pensare ai vari devo, devo, devo. E' uno sforzo, ma lasciandosi andare diventa un piacevole diversivo!

    RispondiElimina
  8. Per tutto quello che non riesco c'è sempre una sorpresa

    *

    Un pensiero che mi piace :)

    RispondiElimina
  9. Bellissimo questo tuo mantra Ylenia...Ed è vero , se ci pensa , per ogni cosa non fatta ce n'è un 'altra di cui magari nemmeno ci accorgiamo , tanto la diamo per scontata. E poi ci sono i tempi , i tempi della malattia , quello stop o quel rallentamento che la malattia ci impone per " ricucire" gli strappi del fisico e pacificare contemporaneamente anche la nostra mente . Il mio papà diceva sempre che non tutto il male vien per nuocere....ed è vero !!! Un grande abbraccio...e adesso il commento te l'ho scritto da pc visto che ne sono spariti ben due lasciati con il cellulare.....Ma , come ci siamo dette in privato, misteri del web !!!!

    RispondiElimina