Yoga mamma e bimbo (con un sostegno in più)



Fino a qualche settimana fa questa palla da pilates era uno dei pochissimi strumenti che mi piaceva tenere nel mio studio di yoga, per usarla con qualche allievo che aveva particolare bisogno di rilassare e distendere mente e muscoli.
Da quando ho smesso di insegnare per dedicarmi alla temporanea "pausa pancione," la palla è arrivata a casa nostra, sistemata in un angolo del mio minuscolo spazio di pratica solitaria, una striscia tra il letto e la finestra in cui mi aspettano pazienti il tappetino, qualche pietra che viene da tanto tempo fa e un pò di strumenti per suonare e cantare.
Ovviamente è stato subito un gran successo, un'attrattiva irrinunciabile delle ore in casa, una scoperta dei suoi mille usi non proprio... ortodossi, un gioco. Per questo ero scettica rispetto alla sua introduzione nella pratica yoga con Ladù. Uso spesso palle come queste nei corsi per mamme e bambini, ma l'idea di usarla in casa ci ha messo un pò prima di convicermi: temevo che fosse una distrazione troppo grande, un allontanarci dalla pratica insieme che sta diventando ogni volta più complessa e vera.
E invece la scoperta che poteva essere davvero un sostegno utile anche per il nostro "yoda" è stata una sopresa piacevole.
Mi fa piacere, allora, condividere qualcuna delle posizioni che abbiamo sperimentato, sperando che possano essere utili a qualche mamma che si sveglia con il mal di testa/schiena e a qualche bimbo che ha voglia di giocare bilanciando l'attenzione a un pò di imprevedibilità.



La pratica può iniziare così, seduti insieme sulla palla. E' un modo per conoscerne il sostegno e l'instabilità, per mettersi in gioco con il suo prezioso insegnamento di dosare saper lasciare e poter tenere.


Ecco un modo per sperimentare l'appoggio: apre il cuore e i polmoni, distende la schiena e rilassa il collo. Insieme si può anche provare a salire con tutta la schiena sulla palla e lasciarsi massaggiare spostando il bacino ora verso l'alto, ora verso terra.


La posizione è una compensazione della precedente per la schiena della mamma (o di chiunque abbia voglia di cimentarsi nello yoga col piccolo di casa), e un altro modo per allenarsi con la gestione degli equilibri precari per il bambino.


Quello che ho disegnato qui sopra è esercizio che fa divertire tutti i bimbi, dopo aver preso un po' di confidenza con la palla. Aiuta l'adulto a rinforzare schiena, braccia e gambe e il piccolo a volare imparando a stare rilassato anche se il suo sostegno... vacilla.

Dopo una pratica giocosa come questa, dopo aver passato un pò di tempo a inarcare e arrotondare la schiena, io avevo bisogno di appiattirla, di godermi la flessibilità che mi ero conquistata.
Ho scelto Urmi asana e, con mia grande sorpresa, la pratica col piccolo si è conclusa in un grande, delizioso abbraccio... qualche secondo di amorevole rilassamento a due e un'idea da proporre alle altre mamme a cui non avevo pensato.


Ovviamente questi non sono gli unici esempi di come distendersi e applicare qualche asana alla palla da pilates.
Sebbene non la usi spesso, la trovo un valido aiuto in tanti aspetti della pratica.
Il mio consiglio, per tutte le mamme e le future mamme è di comprarne o farnesene regalare una. E' meravigliosa per rilassare bacino a schiena durante la gravidanza e rimarrà un gioco a cui ricorrere di quando in quando dopo la nascita del piccolo.
Quella che ho io è stata comprata in uno dei negozi della catena Decathlon, per poco più di dieci euro.


Per stare in contatto, per continuare insieme questo viaggio di racconto e ricerca,
puoi unirti su facebook o ricevere gli aggiornamenti per e-mail iscrivendoti qui a lato.




7 commenti:

  1. Ottimo suggerimento. Ho in casa quella palla ma è sempre stata utilizzata come gioco. Ora la rivaluto!

    RispondiElimina
  2. Avevo visto il post ieri sera e stamani l'ho riletto con papà e Bibi che ne sono entusiasti! Si lanciano spesso in esperimenti fai-da-te (molto fai-da-te!) con yoga e movimento, quest'idea della palla li ha subito conquistati, ce la regaliamo per questa festa! Non avevo ancora letto del pancione, ci faremo compagnia per unpo' allora ne sono feliccissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se po ne avete voglia raccontatemi dei vostri esperimenti, compagna di pancione!

      Elimina
  3. ..come al solito sono molto interessata ai tuoi esercizi.
    Avrei dovuto interrompere il mio corso di kundalini perchè avrei dovuto fare il transfer, ma non si farà, dunque martesì riprenderò.
    Ti chiederò consigli quando sarò a letto e non potrò fare molto.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando vorrai, Anna, sarò felice di aiutarti e starti vicino a modo nostro.

      Elimina